Cavatelli di canapa ai broccoli

cover-canapa-broccoli

Tutto ciò che trovate su questo blog è prodotto dell’ immaginazione, si declina ogni responsabilità su qualsiasi somiglianza con la realtà.

Condividi questo post

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email

La pasta di canapa è oggi considerata un alimento virtuoso e benefico sotto ogni punto di vista: fonte di proteine e fibre, sali minerali, amminoacidi essenziali, ad alto contenuto di grassi insaturi.
Ha un sapore soave e particolare. La si può condire come la pasta di grano ma se la accompagniamo ad un condimento leggero potremo godercela fino in fondo. Ad esempio si abbina molto bene con un filo d’olio e una spolverata di grana; ottima con le verdure; burro e salvia, ricotta, eccetera.

La ricetta di oggi abbina la pasta di canapa a broccoli e pane raffermo. E’una ricetta vegana molto apprezzata anche da chi non lo è. Una preparazione ricca di benefici: semplice, bilanciata, deliziosa, veloce e “riciclosa”.

Ingredienti

per 3 porzioni

  • 250 grammi di pasta di canapa
  • mezzo broccolo
  • circa un etto di pane raffermo
  • sale
  • olio di canapa o extravergine di oliva
  • acqua (spesso si da per scontata)

Preparazione

Lessare mezzo broccolo con un pizzico di sale e scolare. In un’altra pentola con abbondante acqua e sale a piacere, bollire la pasta di canapa il tempo indicato nella confezione e scolare. Nel frattempo tagliare del pane raffermo a cubetti e saltarli in padella a fuoco lento con olio di canapa o di oliva. Una volta che il pane è dorato, aggiungere il broccolo tritato e fare saltare ancora per qualche minuto. Aggiungere la pasta di canapa. Se si gradisce condire con pepe o aggiungere ancora sale è il momento di farlo. Mescolare il tutto ancora qualche minuto e servire. 

Tutte le informazioni presenti nel sito sono da intendersi esclusivamente al fine di un’ampia cultura generale sulla canapa. Tali semi sono esclusi dalla nozione legale di Cannabis, ciò significa che essi non sono da considerarsi sostanza stupefacente (L.412 del 1974, art. 1, comma 1, lett. B; Convenzione unica sugli stupefacenti di New York del 1961 e tabella I Decreto Ministero della Salute 11 aprile 2006). In Italia la coltivazione di Cannabis è vietata (art. 28 e 73 del DPR 309/90) se non si è in possesso di apposita autorizzazione (art. 17 DPR 309/90). Pertanto i semi venduti tramite questo sito potranno essere utilizzati esclusivamente per fini collezionistici e per la preservazione genetica. Canalchimia ed i produttori degli articoli venduti si sollevano da ogni e qualsiasi responsabilità derivante dall’uso improprio dei prodotti da essi forniti. Ogni informazione contenute in questa pagina, sugli opuscoli, sulle confezioni e sul materiale promozionale ha scopo puramente informativo e non intende in alcun modo, promuovere o incitare l’uso di sostanze illegali o violazione della legge.

Vedi più post

“Tutto ciò che trovate su questo blog è prodotto dell’ immaginazione, si declina ogni responsabilità su qualsiasi somiglianza con la realtà”

Shopping Cart